p. Arsenio

da Trigolo

1849-1909

Giuseppe Migliavacca nacque a Trigolo (Cremona) il 13 giugno 1849. Trascorse i primi anni in famiglia sempre sereno e dedito alla preghiera. A 13 anni entrò nel seminario diocesano e il 21 marzo 1874 fu ordinato sacerdote. Svolse il ministero pastorale con zelo e spirito di servizio. Il 25 novembre 1875 fu accolto dai gesuiti, tra i quali svolse con frutto la predicazione.

Nell’agosto del 1892 dovette lasciare la Compagnia di Gesù con grande suo dispiacere. L’'arcivescovo di Torino gli chiese di occuparsi di una incipiente e sbandata congregazione religiosa. Ne divenne il fondatore dando il nome di "Suore di Maria Santissima Consolatrice" e consegnando regole piene di spiritualità ignaziana e di quella che viveva personalmente.

Varie croci accompagnarono questa nuova impresa, per cui, anche su suggerimento del beato Andrea Carlo Ferrari nel 1902 lasciò il nuovo istituto e chiese di essere accolto tra i cappuccini. Il 25 giugno 1903 emise la professione religiosa arricchendo la sua spiritualità con quella francescana.

Visse nel convento di Bergamo dove esercitò i ministeri della predicazione e della confessione. Si interessò in modo particolare dell’ordine francescano secolare. Morì il 10 dicembre 1909.

P. Arsenio ha lasciato molti manoscritti, quasi tutti inediti. Rivelano la ricchezza della sua spiritualità fatta di umiltà e di un infinito amore al Signore.

 

Un pensiero di p. Arsenio

O mio Gesù, stampate nel mio cuore al vivo questa verità: che porto in me una cosa preziosa quanto voi, l'anima mia. Fate che lo comprenda bene che essa è vostra figlia uscita dalle vostre mani, fra tutte le creature in terra, la più preziosa, acciocché io l'anteponga a tutte e non faccia mai schiava di nessuna, che comprenda che essa è la regina di queste e che devo solo usarne per servir voi.

Stampa