p. Giampietro

da Sesto S. Giovanni

1868-1913

Clemente Recalcati nacque a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, il 9 settembre 1868. Dopo un’infanzia serena e impegnata, a 14 anni entrò nel seminario cappuccino, assumendo il nome di fra Giampietro da Sesto San Giovanni. Emise la professione temporanea il 2 marzo 1885 e fu ordinato sacerdote il 23 maggio 1891.

Chiese ai superiori di essere mandato nella nuova missione aperta in Brasile e fu inviato con il secondo gruppo di frati negli stati del Maranhão, del Ceará e del Piauí. Si distinse per un’attività pastorale intensa e feconda soprattutto nella faticosa predicazione delle missioni al popolo. Fu anche provato nella salute, ma era educato ad offrire tutto al Signore e a non accampare scuse al suo impegno.

Dopo il massacro di 4 confratelli, di 7 suore cappuccine della beata Francesca Rubatto e di circa 260 cristiani, avvenuto ad Alto Alegre il 13 marzo 1901, fu fatto superiore di tutta la missione e fondò le Suore missionarie cappuccine di S. Francesco d’Assisi formandole nella spiritualità francescana che viveva intensamente.

La malattia si fece risentire ed egli, senza risparmiarsi nelle fatiche, morì il 5 dicembre 1913.

Tutto il suo lavoro affondava le radici in una fede robusta, in una vita spirituale intensa ed in una carità senza confini.

Stampa