Libero

Il bene viene a galla

Scritto da fra Carlo Poloni il .

«Esci, spirito impuro, da quest’uomo!».

Il male. Esiste, il male.

E lo percepiamo come qualcosa che ci è estraneo e ci raggiunge, nonostante ogni nostra buona volontà; qualcosa di cui siamo vittime e che ci fa - appunto - male.
Il vangelo ci dice, invece, che il male non viene da fuori, ma ce l’abbiamo dentro, come segno del principio di male presente nel mondo, come elemento di contrasto che dovrebbe permetterci di vedere e desiderare il bene che è in noi e nel mondo.
Siamo fatti di bene e di male… e, se lasciamo nella nostra vita più spazio al male, questo cresce in noi e… fa male, ci fa male.
Gesù può tirare fuori il male da noi, ci può rendere liberi da esso e capaci di annunciare ciò che la sua presenza nella nostra vita ha fatto.

Buona Notizia: non siamo il male che compiamo e non siamo destinati a esserne schiavi.
Buona Notizia sei tu se la libertà che Dio ti dona ti aiuta a promuovere la dignità di chi hai accanto.

  

Tags: Tempo Ordinario, Tempo Ordinario: 4 settimana, Mc 5, indemoniato, liberazione

Stampa