Medico e malati

Con cura

Scritto da fra Carlo Poloni il .

«Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano».

Quello di voler insegnare ai professionisti come fai il proprio mestiere è uno sport antico.

Anche a Gesù hanno preteso di insegnare a fare bene il messia: mantenersi nella purità rituale, andare al Tempio, rispettare lo shabbàt a qualunque costo, non frequentare i peccatori, i pagani, i malati…
Il Signore, però, risponde a tono: proprio per i malati viene un medico, proprio per chi deve convertirsi è venuto lui!
La difficoltà, di sempre, è riconoscersi malati, non a posto, bisognosi essere visitati da lui.

Buona Notizia: qualunque malattia affligga il tuo cuore, Gesù è venuto per te.
Conversione oggi è riconoscere il bisogno che abbiamo del Medico.

  

Tags: vocazione, Lc 5, Levi, pubblicano, farisei, scribi, Tempo di Quaresima, Sabato dopo le Ceneri

Stampa