• Home
  • Giovani
  • Per pregare

Neanche uno iota

La legge è legge

«Non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento».

A fronte di chi considera Gesù come un rivoluzionario, uno che è venuto a inaugurare tempi nuovi, nei quali l’unica legge è quella dell’amore - il che è anche vero -, il Signore chiarisce che non è venuto ad annullare, ma a portare a compimento la legge mosaica.

Il compito del Messia non è cancellare un cammino durato secoli, che parte da Abramo e arriva a lui, ma a porre tutto questo cammino, tutta la legge, sotto la luce del Vangelo; è venuto a dare compimento e porre nel suo significato autentico la storia di amore tra Dio e il suo popolo: la legge doveva condurre all’incontro col Figlio di Dio; ora lui ci aiuta a leggerla nell’ottica di Dio stesso.
Non si tratta di divieti e obblighi morali, né tanto meno di una palla al piede che limita la nostra libertà: i vari precetti sono le indicazioni da seguire per una vita buona, per vivere nell’amore del Padre e diventare segno di questo stesso amore. Ecco perché neppure una virgola sarà perduta: quando nella nostra realtà c’è di mezzo l’amore, quella realtà è per sempre.

Buona Notizia: Gesù non abolisce, ma dona compimento a tutto… anche la tua vita!
Conversione oggi è cogliere ogni piccola occasione di dire e fare il bene.

Tags: legge, Tempo di Quaresima, Mt 5, Discorso della montagna, Tempo di Quaresima: 3 settimana, compimento

Stampa