Per te

Un messaggio, una provocazione per ogni vita e ogni cuore giovane!

In Spirito di servizio

Il servizio è, anzitutto, un dono: imitare Gesù che da ricco si fa servo.
Poi è un mandato: è la cura amorevole dell'altro come fratello.

Noi Frati Cappuccini siamo in festa! Sabato 19 settembre alle ore 15.30, nella chiesa di san Sigismondo di Cremona, Mons. Paolo Martinelli ordina diaconi fra Daniele Grossule e fra Tomáš Fusko, e presbitero fra Massimiliano Laini.

Leggi tutto

Stampa

70 volte 7

Al perdono ci si converte. Oltre l’odio, la possibilità di un amore nuovo. Un cammino da percorrere fino in fondo. Dio ci chiama a vivere per dono.

Il perdono ha a che fare con la conversione

Siamo abituati a pensare al perdono come frutto di una conversione, a porre come condizione del nostro perdono il ravvedimento di chi ci ha offesi: se non lo fai più, se capisci di aver sbagliato, se chiedi scusa… ti perdono!

Leggi tutto

Stampa

Social network: “spada a doppio taglio”

SocialL’uomo è creato ad immagine di Dio e la somiglianza con lui sta nella capacità di relazione. L’uomo non può vivere senza relazione, perché Dio è relazione. Sarà interessante chiedermi: come vivo la relazione con Dio, con me stesso, con gli altri? Come costruisco le relazioni? Le mie relazioni sono vere, profonde o sono delle dipendenze tossiche?
La parola relazione deriva dal verbo latino religare cioè “legare insieme”: è la capacità di creare dei legami. Creare legami, costruire relazioni ha bisogno di tempi lunghi, di presenza, di silenzi, di sguardi, di vicinanza e distanza, di aiuto, di pazienza e perdono.
Sembra che nel nostro mondo al bisogno di relazione rispondano i social network. Che cosa sono i social network così tanto frequentati da milioni di persone di tutto il mondo?

Leggi tutto

Stampa