Casa, dolce casa

Lavoro e festa

La famiglia è patrimonio di umanità, è accoglienza alla vita che viene.

pag15 logo family day250

“C’è un tempo per ogni cosa, sotto il cielo. Un tempo per seminare e un tempo per raccogliere, e un tempo per incontrarsi e condividere i frutti del lavoro. Questo tempo è la festa e la festa è quest’anno”.

Così recita il testo di presentazione del VII Incontro Mondiale delle Famiglie (Milano, 30 maggio - 3 giugno), che ha come tema: “La famiglia: il lavoro e la festa”.

Ed è, questo incontro tra le famiglie e delle famiglie col Papa, l’occasione per riflettere sulla famiglia, intesa non solo come nucleo sociale, ma anche come realtà vitale, che non solo è fatta di tempi di lavoro e di riposo o di festa, ma è essa stessa, nel suo esistere e nello svilupparsi delle relazioni, festa e lavoro: lavoro anzitutto, non solo perché è ciò che permette la sussistenza delle persone e dà nobiltà all’uomo, ma soprattutto perché la realtà familiare non può non essere attiva e creativa, con tutto ciò che questo comporta, anche la fatica… perché il primo “lavoro” di una famiglia è il darsi da fare per intrecciare relazioni sempre più sigificative, non dando per scontati gli affetti, ma costruendo insieme il proprio stare insieme, il proprio legame; e poi festa, perché la famiglia è il “luogo” dove uno è “a casa”, dove sta bene, dove sperimenta la gioia e l’amore, dove cresce in una quotidianità che arricchisce e riempie, dove l’amore è l’humus accogliente e stimolante di relazioni che ci costituiscono come persone, si sviluppano e accompagnano nel cammino della vita… dove si impara e si vive il rapporto con Dio, la festa dello stare con lui, origine e punto di arrivo di ogni nostro relazionarci.

Questo appuntamento, inoltre, dà l’opportunità per dare risalto alla realtà familiare, “società naturale fondata sul matrimonio”, come recita la Costituzione Italiana, ai doveri e ai diritti che le competono, secondo l’ordinamento dello stato e alle scelte che la politica può o deve fare per favorirla: se si riconosce nella famiglia uno dei fondamentali ingranaggi che costituiscono e danno vita alla società civile, una politica giusta che cerchi il bene comune dei propri cittadini non può non favorirla, né tanto meno remarle contro.

Stampa

Fotografie immagine di pagina 5 del pittore Umberto Gamba; immagini stock da Shutterstock.