Casa, dolce casa

Due valigie un viaggio

Nel fidanzamento, abbiamo imparato che le nostre valigie devono farsi sempre più capienti e che mai dovremo pensare che siano abbastanza piene o complete da poter essere chiuse definitivamente.

pag14 shutterstock 96465290E dopo mille peripezie e innumerevoli avventure, ecco il valoroso principe giungere in sella al suo fidato destriero incontro alla sua giovane sposa. Il loro amore stava per essere finalmente coronato! Il sole splendeva alto nel cielo e tutta la natura si destava rigogliosa per celebrare quell’amore che certamente sarebbe stato eterno. Tutto il paese era in festa per loro, il grande sogno stava per realizzarsi. I due innamorati, di fronte ai sospiri di gioia e di estasi di tutto il popolo, dissero il loro sì e sigillarono la loro unione con un bacio. E tutti vissero felici e contenti.

E poi? Cosa succede dopo? 

Il matrimonio da sogno, tipico delle fiabe e forse anche un po’ dell’immaginario che ci circonda, sembra proprio essere il punto di arrivo e di chiusura di una storia. Il seguito non merita nemmeno di essere scritto, è tutta discesa…

In realtà, per noi oggi guardare al nostro matrimonio significa prepararci ad intraprendere un viaggio che ancora deve iniziare, senza nemmeno sapere dove ci condurrà e quali tappe ci chiederà di superare.  Di certo sappiamo che il nostro amore avrà bisogno di continuare ad essere coltivato per essere centro e linfa della nostra famiglia.

In questi anni di fidanzamento, abbiamo imparato che le nostre valigie devono farsi sempre più spaziose e capienti e che mai dovremo pensare che siano abbastanza piene o complete da poter essere chiuse definitivamente. Insieme sogniamo una famiglia, alimentata e sostenuta negli anni dal desiderio di re-innamorarci e di ricercarci ogni giorno del nostro cammino.

Come una piantina, per crescere e portare i suoi frutti, necessita di essere continuamente bagnata, il nostro amore avrà bisogno di essere alimentato quotidianamente. Solo guardando allo stile di Gesù, il nostro prenderci cura l’uno dell’altra, ci aiuterà a camminare uniti nella stessa direzione per donarci e per donare le nostre vite ai figli che speriamo di poter crescere. 

Il dono più bello che abbiamo ricevuto dalle nostre famiglie è senz’altro l’amore dei nostri genitori e crediamo davvero che ciò che di più conterà anche per i nostri figli sarà il nostro allenarci, senza mai scoraggiarci, ad amare come solo Gesù ci ha insegnato.

Il viaggio che intraprenderemo sarà una nuova avventura, il cui copione è difficile da immaginare o da scrivere, ma che siamo certi valga la pena di vivere.

Stampa

Fotografie immagine di pagina 5 del pittore Umberto Gamba; immagini stock da Shutterstock.