Ne vale la pena

Regalare vita

Per conoscere l'Operazione Mato Grosso: http://operazionematogrosso.it
Alcune iniziative in Lombardia:
24-25 marzo: campo di lavoro a Casatenovo (LC)
11-16 giugno: campo di lavoro
Letizia: 3336973694
Marta: 3207699435

pag15_SAM_1814Da qualche anno faccio parte dell’Operazione Mato Grosso, un movimento giovanile che, grazie al lavoro di tanti ragazzi, sostiene le missioni che sono state aperte per aiutare i poveri in Perù, Ecuador, Bolivia, Brasile. 

Tanti ragazzi di tutta Italia fanno parte di questo movimento e nelle sere in settimana o il sabato e la domenica dopo lo studio o il lavoro, raccolgono soldi per sostenere queste missioni. Si fanno lavori vari come imbiancature, traslochi, sgomberi, spaccare legna… e i soldi che vengono raccolti servono a dare un educazione, viveri, o vestiti ai poveri delle missioni. 

Regalando un pò di tempo e di fatica, si può davvero cercare di cambiare le vite di alcune persone.

E questo l’ho visto l’estate scorsa, quando sono partita per il Perù. Mi sono fermata sei mesi in una missione, in un paesino molto povero della Cordillera Negra, dove alcuni volontari italiani vivono già da diversi anni regalando tutto il loro tempo per essere a disposizione dei bisogni dei poveri.

Hanno lasciato tutte le comodità, le sicurezze per vivere una vita più semplice, regalata a chi ha bisogno. 

Scontrarsi con la povertà è stato difficile: entrare in case di terra con il tetto di paglia dove si cucina con il fuoco vivo e le pareti sono nere per il fumo, mi faceva sempre pensare alla mia casa pulita, ordinata, calda, dove c’è sempre tutto ciò di cui ho bisogno, dove il frigorifero è sempre pieno di tante cose da mangiare. Questo mi faceva stare male e a volte mi sono sentita ingiusta, perchè tante volte vedevo che in queste case non c’era niente e, se non eravamo noi a portare i viveri, alcune persone, sopratutto gli anziani rimasti soli, non avevano da mangiare. 

Conoscere i poveri mi ha fatto molto riflettere sulla mia vita, vedere il modo in cui sanno accontentarsi e ringraziare per il poco che hanno, come portano avanti una vita faticosa, fatta di duro lavoro nei campi, vedere come sanno essere ospitali e condividere quel poco che hanno, mi ha fatto pensare che forse una vita più semplice ti fa riscoprire le cose più vere

È molto bello il lavoro che si fa nelle missioni perchè si cerca non solo di dar da mangiare, o un lavoro alle persone, ma di accompagnarle, di voler loro bene, ascoltarle, affezionarsi. 

Tornando, mi porto tante persone care conosciute, tanti bambini che con la loro semplicità mi hanno aperto il cuore: quel senso di ingiustizia lo sento ancora, quando vedo tutto quello che ho e che tante volte non riesco neanche ad apprezzare, perchè mi sembra scontato

Così cerco di tenermi stretta all’Operazione Mato Grosso, un cammino molto bello che, insieme agli amici, mi chiede di pensare un pò meno a me stessa e di continuare invece a preoccuparmi delle persone che non hanno niente, per cercare anche di dare un senso un po’ più profondo alla vita.

Stampa

Fotografie immagine di pagina 5 del pittore Umberto Gamba; immagini stock da Shutterstock.